Carne d’alpeggio e salumi apotropaici…

pubblicato in: Novità | 0

Carne d'alpeggio

Ecco la provenienza della carne che cuciniamo per voi qui al rifugio Soldanella!

Un estratto dall’articolo/recensione sul nostro macellaio Pigazzi Ivano, :

E così la carne di vitelloni che difficilmente superano i 14 mesi è sopraffina, soprattutto nella frollatura breve, quella che non inquina ma che non condanna. Roast beef che migliora nel tempo, non si asciuga neanche freddo e nemmeno il giorno dopo. Sono tagli usuali, in macellerie usuali, con prezzi usuali per clienti usuali assolutamente sbalorditivi.

Il salame è impercettibile da quanto è pulito, nella coppa esplode il timo di montagna e si porta dietro una masticazione rara in quelle valli da insaccati molli e senza pietà, le bresaole invecchiano ma soprattutto il fieno, estetico e consolatorio, nasconde la sua più grande conservazione e la sua più grande soddisfazione.

clicca qui per leggerlo.